Antonio Justel Rodriguez

RUMORE

 



Sono dentro me stesso
Sto scendendo verso le profondità degli impulsi oscuri;
... quanto è difficile concepire dall'alto il rumore prodotto dal mare e dal fuoco
colpire l'essere;
Non posso dirti dove sto attraversando
ah, non voglio in alcun modo un culto che consacri e colmi la sventura della memoria
... se questa luce non mi accompagnasse,
- il fragile fiammifero che dà dolore -
Potrei anche entrare dove sono stato per così tanto tempo?
tanto ho distrutto e tanto ho amato?
...ma la legge nella quale mi ha istituito e che ora mi distrugge,
Vuoi conoscere l'enormità di questo rumore, la sua profondità,
l'empietà e il tormento della vita?
... dentro di me si muovono voci, allucinazioni e urla,
il mondo impazzisce e davanti ai miei occhi tutto geme e freme,
si gonfia e cresce, si screpola e si spezza;
... pur conoscendomi in me stesso, mi sento imprigionato e spaventato,
e no, non so esattamente dove o come sono,
perché l'essere e il mondo si affrontano e colpiscono, si dissolvono, vanno e vengono,
e un vento secco, gelido e insieme bollente, senza scrupoli,
Sento che sta rubando forza e luce alla mia anima;
… Oh mio Dio, mio ​​Dio, non ce la faccio più e il mio fiammifero si spegne;
Beh, non sento né sento essere, sono vuoto e perso, e no, non riesco a trovare la mia presa,
Non consistono né esisto da nessuna parte, no, non è un'espressione di vita,
no, non sento il dolore.
***
Antonio Justel Rodriguez
https: /www.orindepanthoseas
***

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Antonio Justel Rodriguez.
Published on e-Stories.org on 11/06/2021.

 
 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

More from this category "General" (Poems in italian)

Other works from Antonio Justel Rodriguez

Did you like it?
Please have a look at:


PER MÍA MOGLIE - Antonio Justel Rodriguez (Life)
Chinese Garden - Inge Offermann (General)
Apocalypse now - Heino Suess (Sorrow)