Mauro Montacchiesi

... nel glissando di un´arpa illusoria

Stille di pianto

come grani

di quarzo ialino

salse

scendono

dalle umettate pupille

sui sentimenti del passato

sulle pene reali

sugli spasmi della fantasia

... incidono il viso di simulacri

troppo intarsiati

di errori della glissata

remota ormai

verde mia folle età

... con esaltante delirio

gli errori

mi hanno condotto

per mano

all'abiura delle regole

ma quello era il tempo.

Omnia tempus habent

(Ogni cosa ha il suo tempo-Ecclesiaste)

Madre Celeste

vorrei che tu vedessi

il dolore liquido

corrosivo

che fluisce sul mio volto

fucina di psichedeliche

chimere in pena

... vorrei che tu vedessi

il tormento

che travalica lo spazio infinito

in istanti incastrati

tra filigrane di ossido.

L'anima si restringe

come cuore in sistole

in un universo

brullo di passione

ove più non scintillano stelle

né galassie

... nell'oscurità

l'anima

il cuore

tornano a gonfiarsi

nel glissando di un'arpa illusoria

nei cotrappunti di una melopea della mente

... agro-dolce nostalgia.

***

 

@

@

 

 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Mauro Montacchiesi.
Published on e-Stories.org on 09/20/2014.

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"General" (Poems)

Other works from Mauro Montacchiesi

Did you like it?
Please have a look at:

Come una trottola - Mauro Montacchiesi (General)
Winter Day - Inge Hornisch (General)
Le isole della pace (Übersetzung von Inseln der Ruhe) - Ursula Mori (Life)