Massimiliano Badiali

5° CONCORSO MECENATE AREZZO

 
5° Premio di Arte Mecenate
 

 

 

SEZIONE POESIA

 

 

La Commissione di Giuria del Premio Mecenate sezione POESIA è la seguente

 

 

 

Membri effettivi (che scelgono la rosa dei 10 finalisti)

 

Isania Forgione (Presidente), Massimiliano Badiali, Valentina Badiali, Manolita Faralli

 

Membri rappresentativi (che votano alla selezione finale)

 

Barbara Cantelli, Lelia Burroni, Rita Carioti, Denny Bonicolini.

 

IL GIUDIZIO DELLA GIURIA E’ INSINDACABILE

 

 

 

1° PREMIO

 

Gabriella Neri 5 B Istituto d'Arte di Arezzo

 

Terra d'Africa

 

Si LEGGE POESIA

 

 

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia affronta in modo realistico e toccante un tema che non sembra aver fine cioè quello della dissonanza tra la parte povera del mondo e quella industrializzata. Il verso è franto come le immagini evocate che vibrando di dolore ed orrore umano.

 

 

 

2° PREMIO

 

Maria Laura Ghinassi di Arezzo

 

Nessun altro

 

Si LEGGE POESIA

 

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia evidenzia un'abile tecnica poetica diretta e colloquiale. Con il gioco dei rimandi e delle assonanze, il verso respira di una intensa musicalità sonora e melica.

 

 

 

 

3° PREMIO

 

Mario Aliprandi di Olginate (Lecco) 

 

Piccola Ballata per T

 

Si LEGGE POESIA

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia evidenzia a chiare lettere il rituale della tematica amorosa. Il poeta ripete come un'eco infinito il suo mantra sentimentale che si dissolve tra musica del verso e ansia d'espressione.

 

 

 

4° PREMIO

 

Giovanna De Vita di Acquaviva delle Fonti (Bari)

 

Non guardarmi

 

Si LEGGE POESIA

 

 

 

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia presenta immagini forti che coinvolgono il lettore, facendolo entrare nel testo che vibra di infuocata passionalità d'amore.

 

 

 

5° PREMIO

 

Laura D'Allura di Catania

 

L'amore era, l'amore è....

 

Si LEGGE POESIA

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia evidenzia il confronto fra la concezione dell'amore nel passato e nel presente e invita il lettore ad una riflessione interiore sull'amore sensuale.

 

 

 

6° PREMIO

 

Pietro Catalano di Roma

 

Lo sguardo perduto

 

Si LEGGE POESIA

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia propone una riflessione sulla malignità della condizione umana resa con interessanti immagini e versi poetici.

 

 

 

7° PREMIO

 

Angela Ambrosini di Città di Castello (Perugia)

 

A mio padre

 

Si LEGGE POESIA

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La poesia propone il ricordo malinconico del padre con note di sensibiltà mesta e immagini dolenti.

 

 

 

8° CLASSIFICATO

 

Cesarina Giustozzi di Macerata

 

Alla poesia

 

Si LEGGE POESIA

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Un bel inno di esaltazione della poesia con rimandi interessanti al mito classico.

 

 

 

9° CLASSIFICATO

 

Roberta Bagnoli di Bagno a Ripoli (Firenze)

 

L'anima del poeta

 

Si LEGGE POESIA 

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La figura del poeta è innalzata attraverso immagini che rimandano all'arte come salvezza individuale e collettiva.

 

 

 

 

10° CLASSIFICATO

 

Pierobaldo Bartolucci di Fossombrone (Pesaro-Urbino)

 

Pentatlon

 

Si LEGGE POESIA

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Interessanti e originali sono le immagini evocate, insieme alle assonanze che rendono la poesia estremamente musicale.

 

SEGNALAZIONE A

 

Adriano Montagnino di Capolona (Arezzo) 

 

 

SEGNALAZIONE A

 

Valentina Tortora di Arezzo

 

Amore

 

 

SEZIONE PROSA

 

LIL GIUDIZIO DELLA GIURIA E’ INSINDACABILE

 

La Commissione di Giuria del Premio Mecenate sezione PROSA è la seguente

 

 

 

Membri effettivi (che scelgono la rosa dei 10 finalisti)

 

Massimiliano Badiali (Presidente), Barbara Cantelli, Isania Forgione, Roberto Giuseppini

 

Membri rappresentativi (che votano alla selezione finale)

 

Lelia Burroni, Rita Carioti, Denny Bonicolini, Manolita Faralli.

 

 

 

1° PREMIO

 

Stefano Borghi di Cassina de Pecchi (Milano)

 

Sono una donna

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

L'opera descrive con realismo crudo e con partecipazione emotiva la realtà africana, riproducendo il dolore misto a rassegnazione, incarnato nella figura femminile che si fa portavoce di un'aspirazione ad un mondo più giusto. Ottima la forma e l'abilità scritturale.

 

 

 

2° PREMIO

 

Lenio Vallati di Sesto Fiorentino (Firenze)

 

Il sogno

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Il racconto presenta una tematica attuale: quella dei bambini in attesa di adozione, trattato dal punto di vista dei più piccoli, sceverato e analizzato nella fibra più intima a livello psicologico.

 

 

 

3° PREMIO

 

Massimo Basano di San Damiano d'Asti

 

La verità del vino

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

L'opera è strutturata in modo originale per la tematica in quanto il narratore incontra la rappresentazione del suo rimorso. A livello formale la scrittura è lineare e incisiva.

 

 

 

4° PREMIO

 

Luigi Arena di Rimini

 

Il croupier

 

 

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La struttura del racconto è innovativa per la commistione del narrativo  dell'epistolare. Lo stile è un mélange di ironia e di realismo crudo.

 

 

 

5° PREMIO

 

Erica Biagini di Reggio Emilia

 

Prenditi cura di lei

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La storia ripercorre il mito dell'amore: è il diario intimo dell'abbandono e del riscatto finale.

 

 

 

6° PREMIO

 

Franco Querini di Roma

 

Il foglietto

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Il tema dell'handicap viene affrontato in una tristezza denunciataria a livello scritturale, che è intrisa di sensibilità e tenerezza umana.

 

 

 

7° PREMIO

 

Samuele Manzoni di Mordano (Bologna)

 

Storia di un busker

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Il racconto riproduce e descrive mirabilmente il mito dell'arte come metafora salvifica dell'esistenza.

 

 

 

8° CLASSIFICATO

 

Silvana Picardi di Napoli

 

Angeli in frantumi

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

l racconto ripropone la memoria di un'insegnante che rievoca il ricordo dei propri alunni con materna tenerezza e umana nostalgia.

 

 

 

9° CLASSIFICATO

 

Fabio Moioli di Vimodrone (Milano)

 

Il re alto

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Il racconto-fiaba in stile calviniano è piuttosto immaginativo e divertente. Buona abilità scritturale.

 

 

 

10° CLASSIFICATO

 

Marco Ghiotto di Pully (Svizzera)

 

Addio al Levante

 

 MOTIVAZIONE CRITICA:

 

La scrittura è limpida, chiara, ben articolata. I concetti espressi sono profondamente moderni e suggestivi.

 

 

 

SEGNALAZIONE

 

Valentina Pascocci 4 F Istituto d'Arte di Arezzo

 

Una mela, un leone, una gazzella

 

 

 

SEGNALAZIONE

 

Noemi R. Israel di Trieste

 

Piede d'autore

 

 

 

 

SEZIONE PITTURA

 

La Giuria del Premio Mecenate sezione PITTURA è la seguente  

 

Membri effettivi (che scelgono la rosa dei 10 finalisti): Lelia Burroni (Presidente), Rita Carioti, Maria Roberta Presenti, Massimiliano Badiali

 

Membri rappresentativi (che votano alla selezione finale): Barbara Cantelli, Isania Forgione, Valentina Badiali, Massimiliano Caldaro.

 

 

IL GIUDIZIO DELLA GIURIA E’ INSINDACABILE 

 

1° PREMIO Donati Lorenzo di Pieve al Toppo Arezzo

 

Ingresso del labirinto

 

MOTIVAZIONE CRITICA: L’acrilico su tela presenta un’immagine reticolata, ma al tempo stesso chiara e pulita, resa attraverso un equilibrio tra colori freddi e caldi e da un gioco di prospettive e di luci, in cui appaiono richiami onirico-metempsicotici.

 

2° PREMIO Raffaele Barbuto di Segrate (Milano)

 

Sinottica infantile

 

MOTIVAZIONE CRITICA: Questo quadro presenta un gioco di colori che si stagliano in una dimensione ludica, in cui le forme appaiono bilanciate nello spazio monocromatico.

 

 

 

3° PREMIO Daniela Refoni di Castiglion Fiorentino (Arezzo)

 

Colori nei borghi di Lucignano

 

MOTIVAZIONE CRITICA: L'atmosfera del quadro offre una visione onirica, attraverso la patinatura data da colori caldi e al contempo morbidi e nebbiosi. Gli archi invitano a visitare uno spazio più profondo e forse più inconscio, dove domina il colore nero.

 

 

4° PREMIO Michelle Bennati 2° B Istituto d’Arte di Arezzo

 

Farfalla

 

MOTIVAZIONE CRITICA: Notevole la tecnica mista di collage e matita, resa attraverso un delicato accostamento cromatico, che evoca l'immaginario e il sogno.

 

 

 

5° PREMIO Erika Giacomelli di Fucecchio (Firenze)

 

Fierezza

 

MOTIVAZIONE CRITICA: Notevole è la veridicità e fedeltà riproduttiva al soggetto. Molto buona è la tecnica dell'acquarello e la nuance cromatica.

 

 

 

6° PREMIO Laura Franceschetti di Arezzo

 

Cane

 

MOTIVAZIONE CRITICA: Notevole è la veridicità e fedeltà riproduttiva al soggetto. Molto buona è la resa tecnica del pastello.

 

 

 

7° PREMIO Carlo Maria Giudici di Lecco

 

Estate sull’Adda

 

MOTIVAZIONE CRITICA: Il quadro riproduce un paesaggio tra luce e colore, che evoca gioia e solarità in una sorta di panismo onirico.

 

 

 

8° CLASSIFICATO Katy Parreira di Tegoleto (Arezzo)

 

Il Campanile

 

 MOTIVAZIONE CRITICA: il quadro presenta una raffinata quasi totale monocromia evocante il sogno e l'immaginario.

 

 

 

SEGNALAZIONE  Paola Mozzanti di Sasso Marconi (Bologna)

 

Casa colonica in campagna

 

 

 

SEZIONE FOTOGRAFIA

 

La Giuria del Premio Mecenate sezione FOTOGRAFIA è la seguente

 

Membri effettivi (che scelgono la rosa dei 10 finalisti)

 

Rita Carioti (Presidente), Lelia Burroni, Massimiliano Badiali, Barbara Cantelli

 

Membri rappresentativi (che votano alla selezione finale)

 

Denny Bonicolini, Roberto Giuseppini, Massimiliano Caldaro, Isania Forgione.

 

IL GIUDIZIO DELLA GIURIA E’ INSINDACABILE

 

 

1° PREMIO Cacciotti Massimiliano di Roma

 

Lo spirito nella bottiglia

 

MOTIVAZIONE CRITICA: La pluralità dei simboli che emergono spaziano tra sogno  desiderio, in cui l'io si riflette in modo speculare. Il Tempo diviene materia naturale e spaziale. Complessa e originale l'elaborazione grafica, resa in modo creativo e suggestivo.

 

 

 

2° PREMIO Mario Aliprandi di Olginate (Lecco)

 

Sentiero

 

MOTIVAZIONE CRITICA: L'immagine è metafora del percorso della vita: qui la finitezza della condizione umana si confronta dinamicamente con la statica maestosità della natura.

 

 

 

3° PREMIO Mario De Rosa di Meta (Napoli)

 

Tramonto

 

MOTIVAZIONE CRITICA: L'immagine descrive nella sua semplicità la ricchezza delle forme e dei colori della natura raffigurata nello scrigno di un tramonto.

 

 

 

4° PREMIO Enrico Manfredi di San Giuliano terme (Pisa)

 

Tutto su mia madre

 

MOTIVAZIONE CRITICA: L'immagine riproduce con tecnica realistica il ritratto di una madre con affettuoso e umano calore filiale.

 

 

 

 

SEGNALAZIONE Barbara Dotti di Baricella (Bologna)

 

Colori d'autunno

 

 

 

SEGNALAZIONE Isabel Parreira di Foiano della Chiana (Arezzo)

 

Antifurto

 

 

SEZIONE MUSICA

 

 

La Commissione di Giuria del Premio Mecenate sezione MUSICA è la seguente

 

Membri effettivi (che scelgono la rosa dei finalisti)

 

Denny Bonicolini (Presidente), Barbara Cantelli, Rita Carioti, Isania Forgione

 

Membri rappresentativi (che votano alla selezione finale)

 

Massimiliano Badiali, Roberto Giuseppini, Lelia Burroni, Valentina Badiali. 

 

 

 

 

1° PREMIO

 

Vincenzo Napoli di Napoli

 

Il principe buono

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Il brano nel suo impianto stilistico presenta delle piacevoli variazioni che lo rendono facilmente adattabile e fruibile come colonna sonora. 

 

 

 

2° PREMIO

 

Dante Iagrossi di Caiazzo (Caserta)

 

Ogni giorno è importante

 

MOTIVAZIONE CRITICA:

 

Tipico brano pop italiano con espressione vocale modulata e molto interessante.

 

 

 

 

 

 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Massimiliano Badiali.
Published on e-Stories.org on 01/20/2007.

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Next title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"General" (Short Stories)

Other works from Massimiliano Badiali

Did you like it?
Please have a look at:

I parametri della complessità o il labirinto dell'educazione - Massimiliano Badiali (General)
Pushing It - William Vaudrain (General)
A Long, Dry Season - William Vaudrain (Life)